Trading per Principianti. Opzioni. Crypto. Crescita Personale.

Corso di Forex Completo. Da Zero ad Esperto. Capitolo 4.

ANALISI FONDAMENTALE

Si ringrazia RoboForex per le risorse forniteci per  un corso Forex in Italiano

Contenuto del Corso

CAPITOLO 1: INTRODUZIONE AL MERCATO FOREX
Parte 1: Cos’è il FOREX? 
Parte 2: La storia del FOREX 
Parte 3: Perché fare trading sul FOREX? 
Parte 4: Chi fa trading sul FOREX? 
Parte 5: Perché il Day Trade? 
CAPITOLO 2: LE BASI DEL FOREX
Parte 1: Valute 
Parte 2: Prezzo 
Parte 3: Grafici dei prezzi 
Parte 4: Supporto e resistenza 
Parte 5: Linee di tendenza 
Parte 6: Schemi grafici 
Parte 7: Time frames
Parte 8: Indicatori grafici 
Parte 9: Fusi orari 
Parte 10: Tipi di ordini FOREX 
Parte 11: Pips 
Parte 12: L’importanza delle notizie 
CAPITOLO 3: ANALISI FONDAMENTALE
Parte 1: Cos’è l’Analisi Fondamentale? 
Parte 2: Calendario economico FOREX 
Parte 3: Trading su notizie e annunci 
Parte 4: Vantaggi dell’analisi fondamentale 
CAPITOLO 4: ANALISI TECNICA
Parte 1: Cos’è l’analisi tecnica? 
Parte 2: Grafici FOREX 
Parte 3: Andamento dei prezzi
Parte 4: Supporto e resistenza 
Parte 5: Rotture 
Parte 6: Linee di tendenza 
Parte 7: Canali
Parte 8: Time frames 
Parte 9: Tipi di trader che utilizzano l’analisi tecnica 
Parte 10: Ritracciamenti di Fibonacci 
Parte 11: Vantaggi dell’analisi tecnica 
CAPITOLO 5: PADRONEGGIARE TUTTE LE NOZIONI
Parte 1: Psicologia del trading FOREX 
Parte 2: Padroneggiare la gestione del rischio 
Parte 3: Scelta di un broker 
Parte 4: Apertura di un vero conto di trading FOREX

CAPITOLO 4: ANALISI TECNICA

Parte 1: Cos’è l’Analisi Tecnica?

Hai appena imparato che l’analisi fondamentale è lo studio delle cause che portano a cambiamenti di prezzo sul mercato FOREX. L’analisi tecnica è anche uno studio dei movimenti dei prezzi, ma è lo studio degli effetti dei movimenti di mercato basato su ciò che è già accaduto. I trader utilizzano entrambi i tipi di analisi per prevedere come si muoverà il mercato. Fondamentalmente, i trader che utilizzano l’analisi tecnica credono che tutte le variabili di mercato si riducano ai movimenti dei prezzi, quindi non è necessario utilizzare altri mezzi di analisi per fare trading sul FOREX.

Quando stai eseguendo un’analisi tecnica su una valuta, stai cercando modelli su un grafico che si ripetono. La convinzione di base è che poiché i movimenti dei prezzi sono dettati dagli esseri umani, i modelli continueranno a ripetersi finché gli esseri umani gestiranno il mercato. Gli esseri umani compiono azioni ripetitive basate su emozioni ripetitive e queste ripetizioni possono essere analizzate per prevedere i movimenti dei prezzi.

Gli analisti tecnici studiano tendenze, livelli di supporto e resistenza e indicatori FOREX per prevedere la direzione in cui si muoverà un prezzo. Puoi utilizzare questi fattori a tuo vantaggio, poiché quando sai quali segnali cercare, puoi temporizzare i tuoi trade nel modo migliore possibile per ottenere un buon profitto.

Parte 2: Grafici FOREX

I grafici FOREX sono la base dell’analisi tecnica. Forniscono le informazioni di cui i trader hanno bisogno per valutare e gestire i movimenti delle valute. Come menzionato nel Capitolo 2, Parte 1, tutte le valute vengono quotate in coppie con una valuta espressa in valore relativo a un’altra valuta. Tutti i grafici FOREX consisteranno in due valute e nei loro valori relativi.

Monitorare i movimenti delle valute è fondamentale se vuoi essere in grado di temporizzare i tuoi trade per massimizzare il tuo profitto. Dovrai studiare le quotazioni dei prezzi in un singolo giorno, diversi giorni, un mese, diversi mesi, un anno e persino diversi anni. Ciò ti permetterà di ottenere una visione complessiva del movimento di una valuta. Non sarai distratto da fluttuazioni anomale.

Gli altri tipi di grafici FOREX includono grafici a linea, grafici a barre e grafici a candele, come discusso nel Capitolo 2, parte 3. Vorrai imparare come analizzare modelli di grafico che rappresentano il movimento dei prezzi. A quel punto, potrai applicare gli indicatori tecnici che hai scelto di utilizzare e potrai fare un trade di successo. Se non ottenessi queste informazioni in tempo reale sui grafici, staresti facendo trading alla cieca, il che non è mai una buona idea. Vuoi sempre prendere decisioni di trading informate e i grafici FOREX sono un modo per informarti.

Parte 3: Tendenze dei Prezzi

Le tendenze dei prezzi FOREX sono semplicemente modelli di movimento dei prezzi identificati. Quando osservi i prezzi nel corso di un periodo di tempo, inizierai a vedere emergere modelli. Puoi esaminare questi modelli e imparare a prevedere il movimento dei prezzi. Puoi temporizzare il tuo trade per approfittare di un modello ripetitivo o di una tendenza dei prezzi. Cerchi di prevedere aree di valore che ti aiuteranno a guadagnare un profitto.

Il tuo obiettivo è identificare una tendenza dei prezzi il prima possibile, fare il tuo trade e poi uscire dal tuo trade non appena la tendenza inizia a invertirsi. Ricorda che stai utilizzando i movimenti dei prezzi passati per prevedere dove andrà il prezzo in futuro. Non stai usando fattori esterni, come le notizie, per prevedere il prezzo futuro.

Stai facendo delle ipotesi sul fatto che un prezzo si muoverà in una direzione specifica. La tua ipotesi potrebbe essere errata; tuttavia, più diventi bravo nell’analisi tecnica, maggiori sono le tue probabilità di fare una previsione corretta basata sulle tendenze dei prezzi. Devi aspettarti di fare alcuni trade perdenti, ma se impari da essi, puoi fare trade migliori in futuro.

Parte 4: Supporto e Resistenza

L’analisi tecnica si basa più su supporto e resistenza rispetto a qualsiasi altro concetto. Fondamentalmente, significa che il movimento di un prezzo si fermerà e si invertirà a determinati livelli. La resistenza è il livello superiore di una valuta che il prezzo raggiungerà, ma non supererà. Il supporto è il livello inferiore di una valuta che il prezzo raggiungerà, ma non romperà. Di solito, un prezzo si muove tra i livelli di supporto e resistenza, il che consente ai trader di comprare una valuta al supporto (quando è più economica) e venderla alla resistenza (quando è più costosa).

Quando cerchi di determinare l’ingresso e l’uscita in un trade in base ai livelli di supporto o resistenza, vorrai selezionare un grafico FOREX che mostri un periodo di intervallo di prezzo in linea con la tua strategia di trading e il tuo periodo di tempo. Se stai facendo trading a breve termine, userai un grafico di un minuto e se stai facendo trading a lungo termine, userai un grafico orario, giornaliero, settimanale o mensile.

Quando stai analizzando il supporto e la resistenza, prenderai in considerazione gli indicatori per determinare quando una tendenza si sta per invertire.

Alcuni dei metodi utilizzati per analizzare supporto e resistenza includono metodi proattivi come Mosse Misurate, Dinamici o Fibonacci, Proiezione/Confluenza (Statica o Quadrato di Nove), Linee di Tendenza e Medie Mobili, Basate sulla Volatilità, Profilo di Mercato, Pivot Calcolati e VWAP. Ci sono anche metodi reattivi che includono Minimi/ Massimi delle Oscillazioni dei Prezzi, Gap di Apertura, Profilo del Volume, Modelli a Candele e OHLC. Alcuni di questi metodi saranno discussi in seguito.

Parte 5: Breakout

Esempio di breakout

Come discusso in precedenza, i breakout si verificano quando i prezzi superano il supporto o la resistenza. Il tuo compito durante l’analisi tecnica è cercare di prevedere quando si verificherà un breakout. Ci sono tre tipi di breakout di grafici che accadono più spesso:

  • Un breakout che arriva dopo un periodo di consolidamento dei prezzi
  • Un breakout che arriva dopo un periodo di variazione dei prezzi
  • Un breakout che arriva da un trend in salita o in discesa.

I breakout avvengono a causa delle opinioni diverse su quale sia il valore equo di una specifica valuta. I trader faranno muovere il prezzo su e giù, colpendo i livelli di supporto e resistenza, ma alla fine un lato dell’operazione vincerà, facendo sì che il prezzo superi sia il supporto che la resistenza e portando la valuta più in alto e più in basso.

Un breakout è di solito l’inizio di una nuova tendenza. La chiave per ottenere un profitto da un breakout è utilizzare l’analisi tecnica per prevedere quando si verificherà un breakout e temporizzare il tuo trade all’inizio del breakout.

Parte 6: Linee di Tendenza

Le linee di tendenza sono utilizzate dagli analisti tecnici per determinare i punti di ingresso e uscita nel trading. A volte, le linee di tendenza vengono indicate come linee olandesi, poiché sono state utilizzate per la prima volta in Olanda. Le linee di tendenza sono formate tracciando una linea diagonale tra almeno due punti di prezzo.

Una linea di tendenza di supporto è tracciata sotto la linea tra i punti di supporto e una linea di tendenza di resistenza è tracciata sopra la linea tra i punti di resistenza. Ancora una volta, quando si analizzano le linee di tendenza, è necessario scegliere un grafico che rappresenti un periodo di tempo coerente con la tua strategia di trading.

L’obiettivo quando si utilizzano le linee di tendenza è acquistare una valuta al supporto e vendere alla resistenza. La ragione per questo è che quando il prezzo torna a una linea di tendenza, potresti avere la possibilità di aprire un nuovo trade in quella direzione se credi che la tendenza continuerà in quella direzione.

L’analisi delle linee di tendenza ti consente anche di individuare meglio i breakout, quando dovresti posizionare un trade nella direzione opposta alla tendenza esistente e chiudere i trade che vanno nella direzione della tendenza esistente.

Parte 7: Linee di Canale

Le linee di canale sono molto simili alle linee di tendenza, ma sono spesso utilizzate dai trader che fanno trading su un breve periodo di tempo. Stanno cercando di ottenere profitto su piccoli movimenti dei prezzi. Una linea di canale è disegnata parallela alla linea di tendenza e quando il prezzo della valuta si avvicina alla linea di tendenza, un trader compra la valuta.

Quando il prezzo si avvicina alla linea di canale, un trader vende la valuta. Alcuni trader utilizzano le linee di canale per fare trading contro la tendenza, ma c’è un rischio maggiore nel farlo.

Le linee di canale sono spesso utilizzate per identificare il deterioramento di una tendenza. Se un prezzo non incontra la linea di canale al successivo massimo o minimo, può essere un segnale precoce di una inversione di tendenza. Anche se ciò non è sempre vero, i trader che basano la loro analisi tecnica sulle linee di canale cercheranno spesso di sfruttare questa tendenza.

Parte 8: Frame Temporali

Il frame temporale si riferisce al tipo di grafico che stai analizzando. Ad esempio, se stai analizzando un grafico orario, stai guardando i prezzi in ogni ora. Tuttavia, ai fini dell’analisi tecnica, il tuo grafico orario potrebbe coprire diversi giorni, settimane o persino mesi. Avrai semplicemente un punto di prezzo in ogni ora da analizzare.

Questo è il modo in cui un analista può guardare il mercato FOREX e individuare opportunità di trading a lungo termine.

Spesso è consigliato studiare prima i frame temporali a lungo termine e poi passare a frame temporali a breve termine man mano che ti immergi nell’analisi. Sui grafici a lungo termine, vedrai meno movimento, quindi ci sarà meno distrazione. Man mano che ti avvicini ai grafici a minuti, inizierai a vedere molte più fluttuazioni e avrai più informazioni da studiare.

Quando hai studiato tutti questi grafici, sarai in grado di determinare il tuo punto di ingresso nel mercato FOREX. Più studi, più precisamente puoi individuare il tuo ingresso.

Parte 9: Tipi di Trader che Utilizzano l’Analisi Tecnica

Ci sono molti tipi di trader che utilizzano l’analisi tecnica. Non saprai quale tipo di trader sei finché non inizierai a fare trading sul FOREX. Alcune strategie potrebbero non sembrarti confortevoli, poiché comportano un alto rischio. Potresti diventare a tuo agio con queste strategie in seguito, ma se stai cercando solo di fare le prime esperienze, vorrai iniziare con una strategia conservatrice per affinare le tue competenze. Ecco alcuni tipi di trader che utilizzano l’analisi tecnica.

  1. Trader di Tendenza. Questi sono trader che cercano di acquistare una valuta in crescita. Mantengono la valuta finché inizia a muoversi verso il basso. Poi la vendono. Se sei questo tipo di trader, non dovrai dedicare molto tempo alla gestione dei tuoi trade. Semplicemente segui la tendenza, che potrebbe durare giorni, settimane o persino anni. I profitti, tuttavia, sono limitati a breve termine.
  2. Day Trader. Questi sono trader che vogliono approfittare delle piccole fluttuazioni di prezzo. Devi monitorare attivamente il tuo account in ogni momento e prestare molta attenzione a modelli e indicatori. Puoi ottenere profitti significativi rapidamente come day trader, ma puoi anche perdere molto denaro velocemente.
  3. Trader di Range. Questi sono trader che si sentono più a loro agio nel fare trading tra aree di supporto e resistenza. Vogliono uscire prima di un breakout e di solito posizionano ordini di stop appena fuori dai livelli di supporto e resistenza in modo da non poter perdere troppo denaro se si verifica un breakout. Non farai una grande quantità di denaro come trader di range, ma non dovrai nemmeno preoccuparti troppo dell’analisi tecnica.
  4. Trader di Ritorno alla Media. Questi trader utilizzano strumenti statistici per prevedere se un prezzo è troppo lontano dalla sua media e quindi probabile che ritorni ad essa. Questi trader utilizzano ampiamente le Bande di Bollinger per calcolare le deviazioni standard. Fanno trading sulla probabilità che un prezzo ritorni sempre al suo prezzo medio.
  5. Trader di Ritracciamento. Questi trader analizzano vari indicatori e utilizzano diversi metodi per fare i loro trade. In sostanza, quando un prezzo porta una valuta a un nuovo massimo, il prezzo generalmente si ritrae un po ‘prima di salire di nuovo. Il trader di ritracciamento compra la valuta con l’intenzione di venderla dopo che il prezzo torna verso la tendenza corrente.
  6. Trader di Breakout. Questi trader cercano potenziali breakout in modo da poter approfittare di entrate a basso rischio in cambio di potenziali alti profitti. Questo tipo di trading è estremamente popolare perché puoi analizzare i grafici per potenziali trade ben in anticipo rispetto al tuo trade. Puoi inserire ordini di acquisto o vendita con anticipo e non devi mantenere una vigilanza costante sulle tue valute.

Parte 10: Ritracciamenti di Fibonacci .

Gli analisti tecnici utilizzano i ritracciamenti di Fibonacci per prevedere la lunghezza delle correzioni durante una tendenza. Sono espressi in valori percentuali, con il 38,2%, il 50% e il 61,8% come i livelli di ritracciamento più popolari per il trading FOREX.

I ritracciamenti di Fibonacci prendono il nome dalla sequenza matematica scoperta da un matematico del XII secolo di nome Fibonacci. La sequenza è stata trovata in numerose situazioni nella natura e sostanzialmente afferma che ogni numero successivo è la somma dei due numeri precedenti. Quindi, in una sequenza 1,1,2,3,5, significherebbe che 1+1=2, 1+2=3, 2+3=5 e così via.

Ogni numero è circa 1,618 volte il numero precedente e 0,618 volte il numero successivo. Inoltre, se dividiamo un numero per il numero trovato due posizioni alla destra, otteniamo un rapporto approssimativo a 0,382. Da qui derivano le percentuali 38,2 e 61,8%.

Poiché il FOREX è il mercato più grande del mondo, è il mercato che si avvicina di più a funzionare come un meccanismo naturale. Pertanto, il modo in cui si comporta può essere spiegato dalle leggi che funzionano in altre situazioni naturali. Per questo motivo, i ritracciamenti di Fibonacci funzionano bene nell’analisi tecnica. I movimenti più ampi delle valute saranno naturalmente seguiti da correzioni del 38,2%, 50% o 61,8%.

I prezzi delle valute si ritrarranno almeno del 38,2% in una tendenza forte. In una tendenza debole, le correzioni possono arrivare fino al 61,8%. Il livello di ritracciamento del 50% è il livello più comunemente monitorato e è dove molti trader comprano durante i trend in rialzo e vendono durante i trend in ribasso.

Per tracciare i ritracciamenti di Fibonacci, vorrai calcolare la distanza in pip tra diversi massimi e minimi recenti. Quindi trova la percentuale di questa distanza che corrisponde a ciascun livello di ritracciamento. Ad esempio, se hai misurato la distanza in pip a 200, il 38% di 200 sarebbe 76 pip, il 50% di 200 sarebbe 100 pip e il 61,8% di 200 sarebbe 124 pip. Quindi sottrai quei numeri di pip dal punto massimo per un movimento al rialzo o aggiungili al punto minimo per un movimento al ribasso e avrai un’idea approssimativa di dove il prezzo potrebbe correggere.

Gli operatori utilizzano i ritracciamenti di Fibonacci per aggiungere alle loro posizioni attuali o per avviare nuovi trade basati sulla tendenza sottostante corrente. Quando si analizzano i grafici, è possibile individuare quando i prezzi diventano ipercomprati o ipervenduti, il che indica che è imminente una correzione. C’è una forte probabilità che quando il prezzo inizia a correggersi, si fermerà su uno dei livelli di ritracciamento di Fibonacci. Questo offre un’opportunità di trading a basso rischio che ha il potenziale per grandi ricompense.

La maggior parte degli operatori FOREX utilizza una combinazione di strumenti di analisi tecnica e ritracciamenti di Fibonacci per confermare le loro previsioni. Quando più di un indicatore ti sta suggerendo la stessa cosa, vorrai ascoltarli e fare il tuo trade.

Parte 11: Vantaggi dell’Analisi Tecnica

Gli operatori che fanno trading esclusivamente basandosi sull’analisi tecnica ritengono che non ci sia modo affidabile di fare trading in base alle notizie, come cercano di fare gli analisti fondamentali. La ragione di questa loro convinzione è che il mercato si muove rapidamente e che qualsiasi notizia che viene resa pubblica sarà riflessa sui grafici, quindi ignorarle sarebbe un grosso rischio.

Gli analisti fondamentali, d’altra parte, ritengono che gli analisti tecnici siano antiquati perché stanno analizzando ciò che è già accaduto invece di ciò che accadrà. Credono che solo le notizie siano ciò che muove il mercato. Sta a te decidere a quale schieramento appartieni; tuttavia, ecco alcuni vantaggi nell’utilizzare l’analisi tecnica per i tuoi trade.

Innanzitutto, sarai in grado di individuare punti di ingresso e uscita, cosa difficile da fare se stai solo aspettando l’annuncio di notizie. L’analisi dei grafici ti permetterà di identificare le tendenze contemporaneamente ad altri operatori, poiché tutti stanno osservando gli stessi dati.

Questo significa che, a causa del gran numero di operatori FOREX che analizzano le stesse informazioni, possono effettivamente creare una profezia che si autoavvera spingendo i prezzi in una determinata direzione.

I grafici e gli indicatori non sono una sorta di moda passeggera. Esistono fin dall’inizio del mercato FOREX e gli operatori li hanno utilizzati per ottenere profitti per tutto questo tempo. Se non funzionassero, sarebbe stato scoperto molto tempo fa. Inoltre, chiunque può imparare a leggere i grafici, il che significa che puoi imparare a leggerli e fare trading in base ad essi. Infatti, puoi utilizzare i grafici per pianificare i tuoi profitti e le tue perdite con maggiore precisione rispetto a quanto potresti fare basandoti solo sulle notizie.

In ogni caso, è comunque necessario prestare attenzione ad altri segnali che potrebbero influenzare una tendenza. I grafici ti forniscono indicatori ritardati, quindi non dovresti mai fare affidamento completamente sull’assunto che il prezzo attuale di una valuta ti dirà qual sarà il prezzo futuro. Questo sarà spesso il caso, ma non sempre accade in questo modo.

Se sei deciso a diventare in trader di successo, compra il corso completo

  1. Corso Forex 10 Video MP4 + 10 Audio MP3
  2. PDF Corso Forex 60 pagine ricche di grafici ed esempi.
  3. PDF 10 Strategie Forex per mettere in pratica quello che si e’ imparato.