Trading per Principianti. Opzioni. Crypto. Crescita Personale.

Corso di Trading Forex: Da Zero ad Esperto. Lezione 1.

Si ringrazia RoboForex per le risorse forniteci per  un corso Forex in Italiano

Contenuto del Corso

CAPITOLO 1: INTRODUZIONE AL MERCATO FOREX
Parte 1: Cos’è il FOREX? 
Parte 2: La storia del FOREX 
Parte 3: Perché fare trading sul FOREX? 
Parte 4: Chi fa trading sul FOREX? 
Parte 5: Perché il Day Trade? 
CAPITOLO 2: LE BASI DEL FOREX
Parte 1: Valute 
Parte 2: Prezzo 
Parte 3: Grafici dei prezzi 
Parte 4: Supporto e resistenza 
Parte 5: Linee di tendenza 
Parte 6: Schemi grafici 
Parte 7: Time frames
Parte 8: Indicatori grafici 
Parte 9: Fusi orari 
Parte 10: Tipi di ordini FOREX 
Parte 11: Pips 
Parte 12: L’importanza delle notizie 
CAPITOLO 3: ANALISI FONDAMENTALE
Parte 1: Cos’è l’Analisi Fondamentale? 
Parte 2: Calendario economico FOREX 
Parte 3: Trading su notizie e annunci 
Parte 4: Vantaggi dell’analisi fondamentale 
CAPITOLO 4: ANALISI TECNICA
Parte 1: Cos’è l’analisi tecnica? 
Parte 2: Grafici FOREX 
Parte 3: Andamento dei prezzi
Parte 4: Supporto e resistenza 
Parte 5: Rotture 
Parte 6: Linee di tendenza 
Parte 7: Canali
Parte 8: Time frames 
Parte 9: Tipi di trader che utilizzano l’analisi tecnica 
Parte 10: Ritracciamenti di Fibonacci 
Parte 11: Vantaggi dell’analisi tecnica 
CAPITOLO 5: PADRONEGGIARE TUTTE LE NOZIONI
Parte 1: Psicologia del trading FOREX 
Parte 2: Padroneggiare la gestione del rischio 
Parte 3: Scelta di un broker 
Parte 4: Apertura di un vero conto di trading FOREX

Iniziamo in questo post con la prima parte.

Parte 1: Cos’è il FOREX?


FOREX è l’acronimo del mercato dei cambi, dove un tipo di valuta viene scambiato con un altro tipo di valuta. FOREX è uno dei mercati di scambio più grandi al mondo. Mentre alcuni trader in questo mercato cercano semplicemente di scambiare la loro valuta locale con una valuta straniera, la maggior parte dei partecipanti sono trader di valute, il che significa che speculano sulle fluttuazioni dei tassi di cambio, proprio come i trader speculano sui prezzi delle azioni sulla borsa. Le persone che operano nel trading di valute cercano di guadagnare sfruttando le fluttuazioni dei tassi.

Le fluttuazioni dei tassi di cambio sul mercato sono tipicamente il risultato di flussi monetari effettivi e delle condizioni macroeconomiche globali. Tutte le notizie significative che influenzano il mercato vengono rilasciate pubblicamente, quindi tutti coloro che operano nel mercato ricevono le notizie esattamente nello stesso momento. Questo riduce quasi a zero le “informazioni privilegiate”.

Nel FOREX, le valute vengono scambiate tra loro e vengono espresse come xxx/yyy, dove xxx rappresenta una valuta e yyy rappresenta la seconda valuta. Ad esempio, se stai scambiando euro con dollari statunitensi, un’unità sarebbe rappresentata come EUR/USD o 1 euro = 1,0636 dollari. Non esiste uno scambio universale per una specifica coppia di valute.

Il mercato FOREX è aperto 24 ore al giorno, dalla sera di domenica alla sera di venerdì. Quando termina la sessione di trading degli Stati Uniti, inizia un’altra sessione (Pacifico, Asia, ecc.). Ciò significa che tutte le valute del mondo sono costantemente disponibili per il trading. I trader non devono aspettare l’apertura del mercato per reagire alle notizie significative a livello mondiale. Una media di 5,3 trilioni di dollari viene scambiata ogni giorno.

Parte 2: La storia del FOREX


Il mercato FOREX, così come lo conosciamo oggi, ha avuto inizio nel 1973, ma il trading di valute è avvenuto fin dai tempi dei Faraoni dell’antico Egitto, quando furono introdotte le prime monete. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, l’economia degli Stati Uniti era forte rispetto alla maggior parte dei paesi europei. Il dollaro statunitense divenne la valuta predominante e venne riconosciuto come valuta di riserva globale.

Tutte le altre valute estere venivano misurate rispetto al dollaro statunitense, creando una nuova rete finanziaria nota come sistema di Bretton Woods. Questo accordo consentiva alle valute di fluttuare entro un uno percento rispetto al valore di parità delle valute.

Il sistema di Bretton Woods è stato in vigore dal 1944 al 1973, quando l’accordo di utilizzare questo mercato terminò. Il Regno Unito si trovò di fronte a gravi problemi finanziari e iniziò a fluttuare la sua valuta. Questo causò una diminuzione del valore delle altre valute e anche esse fluttuarono. Si attribuisce al Presidente degli Stati Uniti, Richard Nixon, l’introduzione del sistema di cambio di valuta fluttuante che portò al breve accordo di Smithsonian nel 1971.

Questo accordo consentiva alle valute di fluttuare entro un range del due percento rispetto al valore di parità delle valute. Tuttavia, questi limiti si rivelarono troppo irrealistici e l’accordo terminò nel marzo del 1973.

Nel 1982 è stata offerta per la prima volta una coppia di valute come opzione di acquisto negli Stati Uniti, e nel 1983 sono state rese disponibili altre valute. Nel 1987 sia il Regno Unito che gli Stati Uniti negoziarono pesantemente nel mercato FOREX, ma vi parteciparono anche molti altri paesi, come la Cina, la Corea del Sud e persino l’Iran (nel 1991).

La prima negoziazione online di valute avvenne nel 1994, il che portò allo sviluppo della moneta euro in Europa. La crescita dell’euro minacciò la dominanza del dollaro statunitense come valuta di riserva globale. Attualmente, l’euro è la valuta ufficiale di 19 paesi europei.

Parte 3: Perché fare trading nel FOREX?


Mentre molti trader conoscono i vantaggi del trading sulla borsa, pochi nuovi trader comprendono i vantaggi del trading nel FOREX. Questo mercato sta guadagnando popolarità perché offre molti benefici che non si trovano in altri mercati. Ecco alcune ragioni per cui il trading nel FOREX ha guadagnato tanto favore tra i trader.

  1. Nessuna commissione. Nessuno ama pagare commissioni per guadagnare denaro. Nel FOREX, i trader non pagano commissioni di compensazione, commissioni di scambio, tasse governative o commissioni di intermediazione. In sintesi, i trader non devono cedere una parte dei loro profitti per queste spese. I broker al dettaglio nel FOREX vengono compensati tramite il “bid-ask spread”, che sarà spiegato in dettaglio in seguito.
  2. Nessun intermediario. I trader possono fare trading direttamente con il mercato anziché affidarsi a un intermediario per eseguire le operazioni per loro.
  3. Nessuna dimensione fissa del lotto. Quando si fa trading nel FOREX, i trader possono partecipare con $25 o anche meno. I trader determinano la propria dimensione del lotto, rendendo il mercato accessibile a quasi tutti.
  4. Mercato aperto 24 ore su 24. I trader possono fare trading in qualsiasi momento del giorno o della notte, rendendo facile per i trader a tempo parziale decidere quando vogliono fare trading. Il mercato australiano si apre il lunedì mattina e chiude a New York il venerdì pomeriggio.
  5. Transazioni a basso costo. Il costo della transazione per gli scambi è di solito inferiore allo 0,1 percento. Questa è la differenza tra prezzo di acquisto e di vendita, dove i broker guadagnano. Con le grandi società di intermediazione, il costo per transazione può essere anche inferiore allo 0,07 percento.
  1. Il mercato non può essere controllato. Questo mercato è così grande e coinvolge così tanti trader che non può essere controllato da un’unica entità per un periodo di tempo prolungato.
  2. L’ingresso nel FOREX è facile. Può sembrare che costi una piccola fortuna iniziare a fare trading di valute, ma in realtà la maggior parte dei broker online offre conti di trading a partire da $25, a volte anche meno. Ciò non significa che i trader dovrebbero iniziare con un conto così piccolo, ma significa che possono iniziare senza molti capitali iniziali.
  3. Altamente liquido. Il mercato FOREX è enorme, il che significa che è anche altamente liquido. I trader non rimangono “bloccati” in un’operazione perché quasi sempre c’è qualcun altro disposto a prendere ciò che viene offerto. In effetti, i trader possono impostare un ordine di profitto in modo che quando raggiungono il livello di guadagno desiderato, l’operazione può essere chiusa. Possono anche impostare un ordine di stop loss per chiudere un’operazione se sta andando nella direzione sbagliata.
  4. Maggiori leve finanziarie. Piccoli depositi possono controllare valori contrattuali più grandi, il che consente ai trader di ottenere profitti significativi e mantenere basso il capitale a rischio.
  5. Informazioni e pratica gratuite. Quasi tutti i broker online nel FOREX offrono conti demo gratuiti per dare ai potenziali trader la possibilità di esercitarsi prima di provare con soldi veri. Questo è un ottimo modo per i trader di sviluppare le loro competenze e rischiare denaro finto prima di rischiare denaro reale nel mercato effettivo.

Parte 4: Chi fa trading nel FOREX?


Prima della fine degli anni ’90, i trader avrebbero dovuto disporre di tra $10 e $50 milioni per aprire un conto di trading. Il mercato era originariamente destinato ad essere utilizzato da grandi aziende e banche, ma quando Internet divenne ampiamente disponibile, anche i piccoli trader, noti come trader al dettaglio o retail trader, poterono accedere al trading nel FOREX online. Ancora oggi, ci sono quattro principali protagonisti nel mercato FOREX:

  1. Grandi banche. Le maggiori banche del mondo determinano i tassi di cambio sul mercato. Stabiliscono il prezzo di acquisto e vendita che i broker devono pagare per ogni transazione.
  2. Grandi aziende. Le aziende che operano a livello globale scambiano nel FOREX perché devono scambiare la loro valuta locale con una valuta straniera prima di poter fare affari nel paese estero.
  3. Governi e banche centrali. Come le aziende globali, i governi e le banche centrali fanno trading nel FOREX come parte delle loro operazioni. Le banche centrali possono causare fluttuazioni nel mercato quando regolano i tassi di interesse.
  4. Speculatori. Quasi il 90 percento di tutte le negoziazioni sono eseguite dagli speculatori. Il loro obiettivo è guadagnare il più possibile dalle fluttuazioni dei tassi di cambio.

Parte 5: Perché fare Day Trading?


Il day trading è l’opportunità che può fornire ai partecipanti completa libertà personale e finanziaria. Naturalmente, ci sono sicuramente rischi, ma ci sono almeno 10 ragioni per cui il day trading è una professione così popolare.

  1. Razza, genere, status sociale, istruzione e background non contano quando fai day trading. Quello che conta è che hai qualche denaro disponibile per fare trading.
  2. Non ci sono capi a cui rispondere e nessun dipendente da pagare. L’unica persona di cui devi preoccuparti è il tuo broker e se il tuo broker non sta facendo il suo lavoro, ci sono molte altre persone disposte a farlo.
  3. Puoi lavorare da casa e non pagare l’affitto di un ufficio o portare un inventario di merci.
  4. Non c’è contatto faccia a faccia con i clienti, quindi non devi preoccuparti del servizio clienti, delle fatture, dei controlli restituiti o di altri problemi relativi ai clienti.

RoboForex

Il nostro broker affiliato che consigliamo, dal quale abbiamo attinto molte delle informazioni di questo corso che erano originarie in lingua inglese, e’ RoboForex. Sicuramente uno dei maggiori broker forex (e non solo) del momento.  Ha anche il copy trading. Val la pena di visitarlo per eventualmente prenderlo in considerazione come vostro futuro broker.

Un contenuto  piu’ sintetico lo trovi anche nella ns. serie di video. Questo e’ per la prima parte.

Capitolo 2: I Fondamenti del Forex

Se sei deciso a diventare in trader di successo, compra il corso completo

  1. Corso Forex 10 Video MP4 + 10 Audio MP3
  2. PDF Corso Forex 60 pagine ricche di grafici ed esempi.
  3. PDF 10 Strategie Forex per mettere in pratica quello che si e’ imparato.